Geomeccanica e modellazione costoni rocciosi, Salerno (Sa)

COMMITTENTE: TotalErg SpA

ANNO: 2014

INCARICO: Rilievi tridimensionali con tecnologia Laser Scanning, rilievi geologico-strutturali e geomeccanici eseguito da geologi rocciatori di un fronte roccioso ubicato nella proprietà TotalErg SpA prospiciente la ex SS18, Via Benedetto Croce nel comune di Salerno (SA)

PROGETTO: Evento franoso verificatosi nel corso del pomeriggio del 18/02/2014 lungo la ex SS18 in prossimità dell'impianto di carburante Total Erg


 

La società TotalErg SpA, a seguito degli eventi franosi avvenuti lungo la strada ex SS18, in prossimità dell'impianto di distribuzione carburanti di sua proprietà, ha affidato alla ditta Stage S.r.l. l'incarico di eseguire le indagini geologiche e topografiche propedeutiche alla progettazione degli interventi di messa in sicurezza dei fronti.

L'obiettivo principale dell'incarico è consistito nella valutazione della suscettibilità al crollo attraverso 1) l'esecuzione di un rilievo completo ad alta risoluzione con tecnica laser-scanning 2) nell'ispezione, censimento e caratterizzazione delle situazioni di dissesto presenti 3) nella valutazione dell'assetto geomeccanico e geostrutturale degli ammassi rocciosi presenti nell'area oggetto di studio, per le future fasi di progetto.

I lavori sono stati svolti nonostante le difficoltà operative dovute alla presenza di reti ed altri interventi in parete che ricoprono quasi la totalità delle aree d'ispezione e che rendevano complicata sia l'acquisizione di dati da parte dei geologi rocciatori, che l'elaborazione dei dati acquisiti dalla strumentazione laser scanner.

Le lavorazioni hanno previsto la materializzazione di capisaldi e target (GCP) per le reti di  inquadramento e raffittimento, rilievo total station, georeferenziazione delle poligonali topografiche mediante rilievo GPS-GNSS, rilievo laser-scanning attraverso diverse riprese da punti panoramici in modo da avere una copertura completa di tutti i fronti (in particolare una scansione è stata realizzata da un'area di sosta dell'autostrada NA-SA ad una distanza di circa 500m), rilievi ed ispezioni in parete dei geologi rocciatori (coadiuvati dai geologi a terra che hanno riportato su appositi fotomosaici tutte le criticità evidenziate dalle ispezioni).

Le elaborazioni hanno previsto la creazione di filtri per la rimozione delle fonti di disturbo costituite dalla vegetazione e soprattutto dalla rete a doppia torsione, per la creazione di un modello tridimensionale digitale, rappresentativo del fronte in roccia e quindi di modelli digitali definitivi per la realizzazione delle cartografie planimetriche e prospettiche in scala di dettaglio, il trasferimento su modelli tridimensionali delle peculiarità rilevate in parete, creazione di database georiferiti in ambito GIS contenenti tutti i dati elaborati ed integrati, analisi complessiva delle caratteristiche dell'ammasso, le analisi dei dati geomeccanici e creazione di database delle risultanze delle fasi di ispezione, realizzazione di cartografie tematiche di sintesi in scala di dettaglio.

L'integrazione di tutte le risultanze nell'ambito degli stessi geo-database ha consentito la gestione di tutti i dati rilevati (sia geologici che spaziali) in modo organico consentendo sia l'interrogazione dei dati per l'esecuzione di ulteriori derivazioni, che la disponibilità in un unico ambiente software di tutti gli aspetti che consentono una accurata pianificazione delle strategie di intervento e progettazione delle opere di mitigazione.